Uscite di pesca e non solo

Le vostre domande

Purtroppo no. Ne esistono solo alcuni ma solo sulla carta: la loro struttura è più favorevole alla presenza dei ciprinidi per via della morfologia del terreno. In alcuni casi in passato sono state immesse trote ma non sempre hanno attecchito.  In linea di massima puoi trovare salmonidi in quei corsi d’acqua in cui vengono immessi a ridosso dell’apertura della trota ma il loro numero si riduce notevolmente durante il resto dell’anno.

Certamente sì. Puoi praticarla sia da riva sia dalla barca battendo le zone con fondale pietroso e dove è certa la presenza di alghe. Anche i canneti offrono buone possibilità di catture.

E’ uno dei servizi che offriamo ai nostri soci.

Buon giorno, LC. – Grazie per il suo contatto. E’ difficile darle indicazioni precise. In questa zona, come sicuramente saprà, non abbiamo nulla paragonabile al Margorabbia, al Giona o al Tresa e tantomeno al Ticino. Non abbiamo trote (se non quelle buttate all’apertura…) e ci adattiamo (si fa per dire…) ai cavedani, ai black e tutte le altre specie che vivono in acque non da salmonidi. Le posso dare qualche nome: Marta, Mignone, Olpeta, Fiora… ma ve ne sono altri minori che possono offrire a volte qualche bella sorpresa. Tutti quanti raggiungibili in meno di un’ora da Viterbo. I laghi (Bolsena, Vico, Mezzano) ospitano black e lucci, entrambi “moscabili” ma nella bella stagione. Per le trote, troviamo il Nera, l’Aniene, il Velino ed altri ma bisogna fare un po’ piu di strada. Quando capita in zona ci avvisi: possiamo organizzare un’uscita insieme. 
L’aspettiamo!